TOP
starbacks a dieta

Starbucks a dieta

Starbucks a dieta?

Ti è mai capitato di rinunciare a una colazione o un pranzo da Starbucks perché stiamo seguendo una dieta?

Ovviamente dovremmo considerare la dieta come un insieme di abitudini e di stile di vita, per questo andare da Starbucks bisogna considerarla un’opzione e non un’abitudine.

 

Starbucks è una famosa catena specializzata in caffetteria, ma non solo, infatti, essa dispone di vari prodotti da forno che possono fare il nostro caso.

 

Sembra difficile, ma vediamo alcuni cibi più salutari possiamo chiedere da Starbucks a dieta.

Colazione da Starbucks a dieta.

Per la colazione può andar bene un caffè, un caffè macchiato o cappuccino magro, ma se non siamo amanti del caffè potremmo puntare invece a un tè a foglia intera, però prestiamo attenzione a eventuali aggiunte di sciroppi o zucchero.

Scegliendo qualsiasi bevanda evitiamo porzioni XL e aggiunta di panna.

 

Oltre alla nostra bevanda, aggiungiamo della frutta pulita e tagliata servita in un bicchiere e, per rendere equilibrata la nostra colazione, un’idea salutare viene rappresentata da uno yogurt ai mirtilli e muesli o al miele e muesli.

 

Pranzi da Starbucks a dieta

Non solo colazione, infatti Starbucks dispone di alcuni prodotti anche per un pranzo principale.

Quindi, se dovessimo trovarci vicino a Starbucks dopo una lunga passeggiata o dopo una giornata intensa a lavoro, non facciamoci problemi ma scopriamo quali sono le scelte migliori in questo caso.

 

  • Insalate

Starbucks possiede più tipologie di insalate miste di pasta, riso o di quinoa, accompagnate da verdure e condite con creme di zucca o comunque a base vegetale.

Anche se seguiamo un programma dietetico, le insalate, per il nostro fabbisogno, potrebbero essere troppo riduttive quindi possiamo aggiungere un hummus per rendere il nostro pasto completo e saziante. Ecco che Starbucks a dieta si può!

 

  • Panini

Inoltre, anche alcuni panini rappresentano una buona soluzione, non tutti però.

Molti panini sono ricchi di formaggi o di affettati grassi. Alcuni sandwich, invece, hanno una buona quantità di verdure e di proteine come pollo, uova o formaggi magri.

Quest’ultimi rappresentano sicuramente un’alternativa più salutare.

 

In più, Starbucks propone dei box per il pranzo molto interessanti, quello che consigliamo maggiormente è quello di pollo e hummus, mentre le altre alternative sono più caloriche e a maggior contenuto di sale, come la box proteica consigliabile per chi ha un dispendio energetico giornaliero maggiore.

Questo è una ottima soluzione per riuscire ad andare da Starbucks a dieta, magari con gli amici!

 

Anche a dieta possiamo permetterci qualche strappo alla regola, a maggior ragione se siamo consapevoli di quello che mangiamo.

Per questo motivo consigliamo sempre di leggere gli ingredienti e i valori nutrizionali dei prodotti prima di acquistarli.

close

Sei interessato a ricevere informazioni sul programma Mi piace così?

Lasciaci la tua email

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Post a Comment