CONSIGLI PER PERDERE PESO

Spesso la dinamicità della nostra routine quotidiana e la mancanza di tempo non ci permettono di dedicare attenzione al nostro corpo e al nostro benessere. Ognuno di noi ha il desiderio di sentirsi bene nella mente e nel corpo, anche se non sempre è facile. Per questo ci concentreremo sui giusti consigli per perdere peso.

Ma come possiamo fare per iniziare a cambiare mentalità e vederci nel corpo dei nostri sogni?

In prima battuta bisogna iniziare a capire quali sono stati gli errori che ci hanno portato ad aumentare di peso.

Gli errori che più spesso può capitare di commettere riguardano:

  • disorganizzazione alimentare
  • scarso movimento
  • diete sbilanciate e troppo restrittive
  • utilizzo quotidiano di alimenti superflui per il nostro corpo
  • scorretta interpretazione dei risultati della dieta

Vediamo insieme questi punti.

Consigli per perdere peso: combattere la disorganizzazione alimentare

consigli per perdere peso

Come per qualsiasi altro aspetto della nostra vita, anche l’alimentazione ha bisogno della sua organizzazione.

Immaginiamo se nel nostro lavoro di tutti i giorni non utilizzassimo un metodo, quanti errori faremmo?

Per ciascuna giornata della settimana dobbiamo avere un piano alimentare stabilito in precedenza, in modo tale da non arrivare impreparati e rischiare di consumare alimenti troppo calorici per le nostre esigenze.

Sarà quindi essenziale dedicare particolare attenzione alla scelta degli alimenti presenti nelle nostre credenze. Quindi, si parte proprio dal supermercato.

Segnatevi il primo dei consigli per perdere peso.

Mentre fate la spesa ponetevi le seguenti domande: quali alimenti mettere nel carrello? E in quali quantità? Qual è la frequenza settimanale del pesce, della carne, dei legumi e delle uova? Quante volte al giorno è necessario consumare la verdura e la frutta?

Dunque, quando andiamo al supermercato dobbiamo pensare a queste domande e iniziare a pianificare la settimana alimentare proprio da qui.

Molte volte uno degli scogli più difficili è proprio la verdura. Consumare infatti tre porzioni al giorno di verdura non è sempre così facile da un punto di vista organizzativo. Dobbiamo imparare a trovare una soluzione a queste difficoltà. Per esempio, quando si ha tempo, sarebbe utile preparare la verdura non solo per il giorno stesso, ma anche per i giorni a venire, preparandone in grandi quantità.

Lo scarso movimento 

Lo sappiamo, per perdere peso parte di quello che conta è… la matematica!

Infatti, per perdere peso è necessario che le calorie introdotte non superino il nostro dispendio energetico che dipende, in parte, da quanto movimento facciamo durante la giornata.

Quindi, lo scarso movimento può essere un complice nascosto insieme alle scorrette abitudini alimentari.

Ma non pensiamo che serve andare a correre la maratona. Infatti, una mezz’ora al giorno o 3-4 ore alla settimana sono già sufficienti per ottenere un risultato tangibile. Tutto quello che dobbiamo fare è, ancora una volta, organizzarci a puntino e cercare di trovare il tempo di muoverci.

Quale sport scegliere? Spazio all’immaginazione, va bene davvero tutto: nuoto, corsa, palestra…

Ogni metodo di allenamento ha un suo vantaggio specifico, ma dal momento che non dobbiamo andare a fare le Olimpiadi, l’importante è che ci piaccia davvero e sul serio. Perché per essere efficace deve entrare nella nostra routine. Quindi, tra i consigli per perdere peso segnatevi: fare più movimento!

Le diete sbilanciate e troppo restrittive

Quante volte abbiamo sentito: per perdere peso è necessario togliere i carboidrati. Chiediamoci, quanto lontano ci ha portato questo metodo? La risposta è molto poco.

Le diete sbilanciate possono dare risultati nel breve periodo. Ma a cosa rischiamo di andare incontro? Fanno bene alla nostra salute? Quando la dieta finisce cosa facciamo? Di sicuro, questo tipo di alimentazione non è tra i consigli per perdere peso che vi raccomandiamo.

Dobbiamo iniziare a ricercare degli strumenti in grado di farci mantenere un risultato nel tempo e non uno fugace e di scarso spessore. Che rischia solo, alla lunga, di farci prendere ancora più peso di prima.

Non solo una dieta squilibrata, ma anche una dieta troppo restrittiva portata avanti per molto tempo alla lunga può portare a dei rischi. Infatti, più è ampio il deficit calorico più aumenta il  rischio di perdere massa muscolare. E lo sappiamo, è il muscolo che fa il metabolismo e se il muscolo è carente, è carente anche il nostro metabolismo.

Non solo, ma deficit calorici troppo pronunciati rischiano anche di mettere in atto degli adattamenti di “risparmio” che fanno diventare il nostro metabolismo molto efficiente. In questo caso però “efficiente”, aimè, non è in senso positivo.

Un metabolismo “efficiente” è un metabolismo molto bravo a risparmiare le calorie e questo complica la perdita di peso.

Quindi, dobbiamo porre attenzione a questi due aspetti della dieta: il fatto che sia equilibrata e che non ci sia un deficit calorico troppo marcato.

L’utilizzo quotidiano di alimenti superflui per il nostro corpo

Molto spesso sembra quasi un arcano.

In modo inspiegabile si pensa: “eppure non mangio tanto, come mai ho preso tutto questo peso?”

Dobbiamo ragionare in termini di densità calorica. Infatti, spesso ci sembra di mangiare poco in termini di quantità, ma la densità calorica di quello che mangiamo è invece molto alta.

Per renderci conto di quanto mangiamo può essere utile fare un diario alimentare (segnatelo nel vostro elenco dei “consigli per perdere peso”).

Come funziona:

1- Iniziamo a scrivere tutti gli alimenti, i condimenti e le bevande che assumiamo, uno per uno

2- Di fianco agli alimenti, segniamo anche la quantità

Facendo in questo modo ci possiamo rendere conto che, anche se le quantità sono basse, la densità calorica invece può essere molto alta.

Non solo, molte volte diamo poco peso al biscottino, al formaggino o al cioccolatino di turno. Magari da sole queste cose possono non avere peso, ma sommate insieme, giorno dopo giorno, possono fare la differenza. E soprattutto questi alimenti non aggiungono nulla di buono al nostro corpo da un punto di vista nutrizionale.

Consigli per perdere peso: imparare ad interpretare correttamente i  risultati della dieta

Ci sono volte invece che facciamo le cose per bene. Ma la bilancia non ci dà soddisfazione, rimane ferma.

Non sempre rimanere fermi con il peso coincide con il non avere risultati.

Spesso infatti la bilancia deve essere “interpretata”. Il peso che prendiamo o che perdiamo non sempre va attribuito al grasso.

Infatti, in termini grossolani, possiamo dire che il peso che prendiamo o che perdiamo è rappresentato da liquidi, muscolo e grasso. La bilancia invece ci dice che aumentiamo o diminuiamo di peso, quindi non ci dice tutto.

Non solo, a volte basta un’eccezione per far salire il peso anche di 1 kg o più. Ma questo peso è grasso? Di certo no, per aumentare di peso, così come per perderlo, ci vuole costanza.

Quindi, a volte pensiamo che la dieta sta andando male, quando invece ci serve solo un’indicazione, una guida o un incitamento per continuare a fare bene.

Come dovrebbe essere un piano alimentare per perdere peso?

Le linee guida internazionali sono molto chiare a riguardo e indicano la Dieta Mediterranea come il modello alimentare che più di tutti negli anni ha mostrato la sua validità. Non a caso il 16 novembre del 2010 l’UNESCO ha iscritto la Dieta Mediterranea nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Dunque, è questo modello nutrizionale da segnare tra i consigli per perdere peso.

Cos’è nella pratica la Dieta Mediterranea?

Questo modello si basa su un elevato consumo di prodotti di origine vegetale, come verdura, frutta fresca e in guscio, cereali integrali e legumi. Un moderato consumo di pesce, crostacei, carne bianca, uova e latticini. Anche l’uso di prodotti alimentari tradizionali caratterizza questo modello alimentare salutare. Il consumo di carne rossa, di carne lavorata e di cibi ricchi di zuccheri e di grassi avviene in piccole quantità e con una frequenza minore. La principale fonte di grassi della Dieta Mediterranea è l’olio di oliva.

consigli per perdere peso

In sintesi possiamo dire che la Dieta Mediterranea si caratterizza dalle seguenti frequenze settimanali:

  • almeno 3 volte a settimana pesce
  • almeno 3 volte a settimana legumi
  • 3 volte a settimana carne bianca
  • 2 volte a settimana formaggi
  • 2 volte a settimana uova

Tra i consigli per perdere peso, durante una singola giornata, non possono mai mancare:

  • almeno 30-40 minuti di esercizio
  • almeno 10-12 bicchieri di acqua
  • almeno 1-2 porzioni di cereali integrali o derivati (riso, pasta, segale, orzo, farro, avena, pane ecc)
  • 2 cucchiai di olio di oliva extra vergine
  • 1-2 porzioni di lattici (latte e yogurt)
  • 2 porzioni di frutta e almeno 2 porzioni di verdura

Il profilo lipidico di questa alimentazione è in linea con le raccomandazioni: alto contenuto di acidi grassi buoni (monoinsaturi, acidi grassi omega-6 e omega-3).

Inoltre, altri aspetti positivi propri della Dieta Mediterranea sono un alto consumo di fibra alimentare e di sostanze antiossidanti con effetti anti-infiammatori che possono agire in modo positivo sul nostro stato di salute.

L’incontro con il nutrizionista

Ci rendiamo conto che le cose da tenere a mente non sono poche. Per questo, solo se avete stilato una lista dei consigli per perdere peso, riuscirete a tener traccia di tutti i punti.

Oggigiorno per tutto esiste il professionista che può aiutarci ad andare nella direzione giusta. In questo caso, il nutrizionista è la figura professionale che più di tutte è in grado di darci una spinta iniziale e indicarci la via.

Una soluzione completa: piano dimagrante Mi Piace Così

Consigli per perdere pesoMa se la soluzione fosse ancora più semplice? Esiste un programma alimentare che tiene conto di tutti questi aspetti visti assieme e il suo nome è Mi Piace Così.

Con Mi Piace Così si hanno a disposizione dei piatti già pronti, pesati ed equilibrati che hanno come unico scopo quello di mantenerci in salute e farci perdere peso nel modo più corretto possibile.

Si tratta di un piano nutrizionale improntato sulla Dieta Mediterranea che mette a disposizione un nutrizionista in grado di guidarci verso il risultato dei nostri sogni e darci tutti i consigli per perdere peso.

Non solo, con Mi Piace Così ci sono più di 60 piatti diversi, un’altissima varietà (date un’occhiata ai menù) che permetterà al nutrizionista di rendere aderente il programma anche da un punto di vista di gusto. Il tutto arriva a casa vostra e non dovete far altro che… mangiare!

Dimagrire senza fatica

Vuoi dimagrire senza fatica, ma hai una vita troppo frenetica e non riesci a seguire una dieta?

Un percorso alimentare sano ed equilibrato richiede impegno e costanza, per questo ti ritrovi sempre davanti alle solite frasi:

 

“Non riesco a cucinare tutte quelle cose”

“Da lunedì, giuro, mi metto a dieta”

“Dopo le festività mi metto a dieta” o forse è meglio dopo l’estate?

 

Lo sappiamo, i mille impegni tra lavoro, casa e famiglia non vi permettono di avere un attimo di tregua. Non riuscite neanche a preparare la “schiscetta” da portare a lavoro.

 

Se vi ritrovate in quello che state leggendo, allora siete nel posto giusto!

Infatti, c’è una STRATEGIA per dimagrire senza fatica, ma prima di scoprire quale sia, è necessario fare chiarezza su alcuni punti.

Vediamoli insieme.

 

Dimagrire senza fatica: come si perde peso

Per capire come dimagrire senza fatica è necessario comprendere come si fa a perdere peso in maniera sana. Questo succede quando c’è un bilancio calorico negativo. Cosa significa?

Il bilancio calorico negativo è il prodotto di un rapporto molto semplice: se le calorie che spendiamo sono maggiori di quelle che accumuliamo a quel punto il bilancio calorico è negativo.

Un bilancio calorico negativo a sua volta porta a una riduzione del grasso adiposo.

Ricordate che l’alimentazione è fondamentale per la propria salute quindi evitare il fai da te, i beveroni e le diete trovate su Google, le app, i consigli degli amici. Per perdere peso è necessario affidarsi ad un professionista!

Dieta non è privazione

Dimagrire senza faticaDimagrire senza fatica è possibile e basta davvero poco, vi svelo un segreto.

Lo sapevate che la parola dieta significa “stile di vita”? Eppure, quando parliamo di dieta pensiamo subito a qualcosa di negativo e restrittivo piuttosto che a un benessere psicofisico.

Per questo motivo la maggior parte delle diete fallisce.

Perché quando iniziamo una dieta, automaticamente pensiamo ad una punizione, ad un periodo di rinunce, di alimenti insipidi, sconditi e tristi. O, ancora, ad un periodo di controllo e sacrificio.

Ma è davvero così?

La verità è che non dovete rinunciare a nulla perché per natura se qualcosa ci viene proibito noi ne vogliamo di più.

Quindi qual è la soluzione?  Il segreto sta nelle quantità che devono essere contenute.

Dimagrire senza fatica con la dieta mediterranea

 

Avrete sicuramente sentito parlare della Dieta Mediterranea

Piramide alimentare

Infatti, come dimostrato dalle evidenze scientifiche, ad oggi la Dieta Mediterranea rappresenta un vero e proprio modello di alimentazione sana e sostenibile. Contrasta il rischio di insorgenza di importanti patologie croniche come diabete, ipertensione arteriosa ed obesità.

Nella piramide alimentare possiamo vedere i diversi tipi di alimenti che caratterizzano la dieta mediterranea:

  • in alto ci sono quelli da mangiare di rado (per intenderci, una volta al mese)
  • man mano che si scende troviamo alimenti da assumere con frequenza sempre maggiore (ogni giorno), per indirizzare ciascuno di noi verso un’alimentazione bilanciata

Nella piramide alimentare troviamo:

  • tutti i giorni cereali non raffinati, verdura, legumi, frutta, noci, olio di oliva, latte e derivati e attività fisica
  • ogni settimana pesce, uova, carne di piccola taglia
  • ogni mese carne rossa

Quindi, come avrete di certo compreso, la dieta mediterranea è caratterizzata da una serie di alimenti da consumare tutti i giorni, in proporzioni ben definite.

Parlando di numeri, i vari macronutrienti (carboidrati, grassi e proteine) devono essere distribuiti all’incirca secondo la seguente ripartizione:

Dimagrire da casa senza sforzo

Abbiamo capito qual è la dieta migliore per dimagrire, ovvero: la Dieta Mediterranea. E di certo, qualcuno di voi ha già seguito questa dieta ma non è riuscita ad ottenere i risultati tanto attesi per fretta, mancanza di tempo o troppi sforzi.

In una vita sempre più frenetica avete mai pensato di rallentare con una dieta sana e bilanciata che arriva con comodità a casa vostra?

Non dovreste più pensare a cosa preparare e a quante calorie assumere, anzi avrete a disposizione più tempo per prendervi cura di voi e dedicarvi a ciò che preferite.

 

Invece di passare ore davanti ai fornelli o all’interno di un supermercato, potrete godervi una bella passeggiata o qualche corso in palestra per rendere ancora più efficace il vostro dimagrimento.

Sì, proprio così quello che vi stiamo dicendo è che potete dimagrire senza fatica con il metodo dimagrante Mi Piace Così.

Infatti, Mi Piace Così è un programma dimagrante innovativo basato sulla dieta mediterranea per perdere grandi quantità di peso. Si presenta come una soluzione alimentare personalizzata con piatti pronti dalla colazione alla cena.

Troverete all’interno ricette gustose e appetitose ideate realizzate dai nostri chef senza coloranti, conservanti, additivi ed esaltatori di sapidità.

Non parliamo di dieta ma di rieducazione alimentare. Con il nostro menù a basso apporto calorico potrete dimagrire senza fatica.

Dieta e pasto libero?

Se state pensando al vostro pasto libero potete stare tranquilli. Infatti, per dimagrire senza fatica un pasto diverso dalla dieta, di tanto in tanto, DEVE essere previsto.

Con il programma Mi Piace Così vi forniremo la nostra guida che vi accompagnerà passo dopo passo durante il percorso dimagrante.

Troverete tutte le informazioni utili per scegliere il pasto più adeguato da mangiare al bar, ristorante o in pizzeria.

 

Non dovrete rinunciare a mangiare fuori: ristorante e dieta possono andare d’accordo, a patto di scegliere i cibi giusti.

 

Inoltre, durante il vostro percorso di dimagrimento non sarete mai soli. Ci sarà accanto a voi un nutrizionista. Una professionista che attraverso un percorso di rieducazione alimentare volto a modificare stili di vita scorretti, è in grado di aiutare ciascun paziente a gestire la propria alimentazione in modo sereno e senza ansie. Con l’obiettivo di assicurare il benessere psico-fisico.

Dimagrire senza fatica

Quindi, basta sapere cosa mangiare! Oltre alla guida cartacea, c’è sempre il consiglio del vostro nutrizionista pronto ad aiutarvi.

Nei menù di ogni ristorante potrete trovare quello che fa per voi e godervi un piatto gustoso ma al tempo stesso salutare.

Concedersi una finestra di spensieratezza per dimagrire senza fatica e per liberare la mente dal continuo programmare quali alimenti e in quali dosi. Per assecondare le proprie papille gustative e per concedere al corpo una scorta di energie in più. Il pasto libero è infatti pilastro della dieta flessibile ed è utile per la perdita di peso, ma soprattutto per il mantenimento di un organismo sano e funzionante.

Ai fattori puramente biologici e nutrizionali, quindi, vanno ad aggiungersi quelli psicologici e sociali.

ESEMPIO PRANZO AL RISTORANTE

Vediamo insieme un esempio di pasto al ristorante che potete fare anche quando siete a dieta e che vi permette di continuare a dimagrire senza fatica:

ANTIPASTO DI MARE: insalata di polipo

PIATTO PRINCIPALE: pesce alla griglia con insalata mista o verdure + una fetta di pane integrale

DOLCE: Sorbetto al limone o frutta fresca

Non male, vero?

Alimentazione e sport: binomio perfetto

Per dimagrire senza fatica oltre a seguire un’alimentazione sana ed equilibrata è importante inserire nelle proprie giornate l’attività fisica.

Perché è così importante? La sedentarietà, oltre a predisporre all’obesità, può compromettere altri aspetti della salute. Uno stile di vita poco attivo è un fattore di rischio per patologie.

Quello tra sport e alimentazione è un connubio vincente, in grado di dare il miglior contributo nel favorire il pieno sviluppo dell’organismo, nella prevenzione a lungo termine e nella promozione della salute.

Quali sono i vantaggi che derivano da attività fisica associata a corretta alimentazione?

L’unione tra il mangiare bene e praticare una regolare attività fisica fa bene alla salute, oltre a permettere di dimagrire senza fatica:

  • Migliora il profilo lipidico plasmatico, facilitando il controllo del sovrappeso e dell’ipertensione arteriosa
  • Stimola la circolazione del sangue
  • Rallenta la perdita di massa muscolare
  • Protegge e aiuta a prevenire le malattie cardio-circolatorie
  • Favorisce il buonumore
  • Se si svolge all’aperto, stimola la produzione di vitamina D, favorendo l’assorbimento del calcio
  • aumentare la resistenza
  • aumentare la potenza muscolare
  • migliorare la flessibilità delle articolazioni
  • migliorare la funzionalità respiratoria

 

L’attività fisica è una preziosa alleata della salute. Per ottenere benefici è necessario svolgere attività sportiva con regolarità.

Dieta e stress

Per dimagrire senza fatica è necessario allontanare lo stress. Alcune ricerche indicano che rabbia e stress vanificano i tentativi di dimagrire, anche quando si segue uno stile alimentare equilibrato e si pratica movimento.

Quindi sì alimentazione equilibrata e movimento, ma indubbiamente incide anche la qualità della vita. Per questa ragione, il programma dimagrante Mi Piace Così è pensato per semplificare le vostre giornate.

Dimagrire senza fatica

Come?

1- riducendo il tempo ai fornelli

2- non dovendo andare a fare la spesa

3- trovando già tutto pronto e solo da scaldare

4- non è necessario pesare e cucinare gli alimenti, sono già pronti!

5- piatti gustosi ed equilibrati

 

In questo modo avrete più tempo ed energie da dedicare a ciò che più preferite, invece che indirizzarlo nella dieta.

Se state pensando di dimagrire e non sapete da dove partire o avete poco tempo a disposizione vi aspettiamo all’interno del programma Mi piace così. Il programma che vi permette di dimagrire senza fatica.

Se desiderate ricevere maggiori informazioni, potete visitare il nostro sito  oppure chiamarci al n° 02 94 75 19 90.

 

Irritabilità, ansia, rabbia, dolori muscolari o problemi digestivi. Sono tutti campanelli di allarme di una delle condizioni psico fisiche più diffuse del XXI secolo: lo stress.
Cosa vuol dire “essere stressati”? Lo stress è una risposta che il nostro corpo invia quando è influenzato da fattori interni o esterni su cui è importante intervenire.

Quando siamo stressati cerchiamo tanti modi per ridurre lo stress. Le energie che dispendiamo in questa fase sono davvero tante, e le recuperiamo appena comprendiamo e individuiamo cosa ci provoca stress.

Spesso e inconsapevolmente, superiamo le capacità del nostro organismo di sostenere una situazione stressante, portando ad esaurimento le risorse che possediamo. 

Come capire se siamo stressati: l’importanza di ascoltare le proprie emozioni

Prima di parlare di come ridurre lo stress, affrontiamo insieme il capitolo “consapevolezza”.

Il primo passo per riconoscere se siamo o meno stressati è monitorare i segnali che il nostro corpo e la nostra mente ci inviano quando siamo sotto stress.

Chiediti quali sono le tue emozioni in quel momento, quali sensazioni avverti, ma soprattutto concentrati sui fenomeni che ti provocano stress.

Lavoro? Cura della casa? Gestione della famiglia? Inquadrare e prendere nota di queste situazioni è molto utile per ridurre lo stress ed evitare eventuali effetti collaterali. 

Tre rimedi di cui non potrai fare a meno

A prescindere dal livello di stress che stai affrontando, una via d’uscita c’è: i rimedi per ridurre lo stress sono di vario tipo, e puoi metterli in pratica in completa autonomia.

Molto spesso basta un modo pratico per riappropriarsi delle proprie emozioni e ridimensionare il malessere, per tornare a stare bene come prima. 

  • Prenditi del tempo per pranzare 

Sono diversi gli studi che dimostrano che mangiare lentamente e ritagliarsi il tempo che ci occorre per il pranzo ha effetti benefici sulla riduzione dello stress. È preferibile sostituire un pranzo costituito da junk food e alimenti ipercalorici, con cibi leggeri e ricchi di tutti i macronutrienti di cui hai bisogno, come i nostri menù completi ricchi di bontà, gusto e di tutte le fonti vitaminiche necessarie.

  • Yoga o pilates 

Queste due discipline sono perfette per ridurre lo stress: lo yoga è l’attività rilassante per eccellenza grazie ad alcune tecniche di respirazione e posizioni corporee, mentre il pilates favorisce l’allungamento e l’elasticità dei muscoli. Due sport apparentemente “dolci” che contribuiscono senza dubbio a un umore più sereno e rilassato.

  • Corsa, nuoto o boxe

Ci sono anche sport più dinamici e adrenalinici per ridurre lo stress, come la classica corsa (o anche camminata veloce) che puoi alternare a sessioni di boxe o kickboxing. Anche il nuoto è uno sport che offre diversi benefici, tra cui quello di lavorare sull’umore e lo stress. L’acqua che avvolge il corpo è un suono naturale che rilassa i sensi, e ti aiuta a dimenticare, anche se per poco, il mondo esterno.

Scopri i prodotti MI PIACE COSÍ e lasciati guidare dai consigli di biologi certificati per stare bene con te stessa.

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Ultimi Articoli

Lo sai che l’acqua costituisce la maggior parte del nostro peso? L’acqua è distribuita ovunque nel corpo umano: non solo nel sangue ma anche nei muscoli, negli organi e perfino nelle ossa.

Ad essere pieni di acqua sono gli spazi extracellulari e intracellulari.

In alcuni casi l’acqua corporea aumenta esponenzialmente e si concentra in alcune parti del corpo, soprattutto sotto il tessuto adiposo.

Se pensi di avere la ritenzione idrica e il problema è “solo” estetico, un primo piano di attacco riguarda proprio la dieta per ritenzione idrica, in cui l’assunzione di alimenti giusti è già uno step iniziale per sconfiggere l’inestetismo. 

Ritenzione idrica e cellulite: le cause del fenomeno 

Considerando la ritenzione idrica solo come inestetismo, essa si manifesta più spesso nelle persone che hanno una difficoltà di circolazione del sangue e/o linfatica, episodio che è comunque normale e non deve spaventare.

Questo significa che il ritorno venoso degli arti inferiori non è ottimale, di conseguenza bisogna intervenire. La genetica gioca il suo ruolo nella presenza o meno della ritenzione idrica, e le persone più predisposte ad averla sono le donne, chi ha irregolarità ormonali e i soggetti sedentari.

Nelle donne in età adulta, in terza età o in sovrappeso, le gambe sono spesso vittime di ritenzione idrica e cellulite. La ritenzione idrica è visibile con l’effetto a buccia d’arancia. Quando diventa più evidente, una dieta per la ritenzione idrica è una perfetta mossa per iniziare ad eliminarla. 

I piccoli cambiamenti da fare nella tua dieta

Cosa mangiare quando si sta seguendo una dieta per la ritenzione idrica? Inizia col ridurre il sodio, non drasticamente, ma bilanciandolo in maniera equilibrata nel tuo regime alimentare. In una giornata si possono mangiare 4-5 grammi di sale, quindi orientati su questa quantità. 

Il fattore diuretico per eccellenza quando si parla di ritenzione idrica è proprio lei, l’acqua! Non bere non fa aumentare la presenza di liquidi, anzi aiuta a drenare la ritenzione e i liquidi in eccesso. Normalmente si dovrebbe assumere intorno al 3-4% del peso corporeo in acqua, che equivale mediamente a 1,5/2 litri di acqua al giorno (almeno 6 – 8 bicchieri) anche durante i pasti.

Il trucco per bere tanta acqua è bere frequentemente e in piccole quantità, o contando il numero di bicchieri nell’arco della giornata (se ne bevi uno o due in più non succede nulla), o dotandosi di borracce da portare ovunque e da riempire appena vuote. 

Una dieta ben bilanciata ed equilibrata ti permette non solo di perdere peso ma anche di sconfiggere la ritenzione idrica. Contatta uno dei nostri biologi nutrizionisti qualificati per saperne di più. 

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Ultimi Articoli

Cosa fai quando devi affrontare un test, un esame universitario o una prova particolarmente importante? Pianifichi, ti organizzi, prepari un planning strutturato con tutte le date di scadenza e i traguardi giornalieri da raggiungere.

Il processo di dimagrimento non si discosta tanto da una prova il cui unico concorrente, questa volta, sei tu.

Dimagrire è infatti una scelta che deve partire da te, una decisione che prendi solo se non sei pienamente soddisfatta della tua figura e vuoi fare qualcosa di positivo per la tua salute. 

Quando si inizia una dieta uno dei primi desideri è di perdere peso in poco tempo, e per farlo ti serve un piano di battaglia studiato nei minimi dettagli. Vediamo come. 

Fai ordine nella tua routine alimentare 

Parola d’ordine: pianificazione. 

Per perdere peso in poco tempo devi prima di tutto seguire una dieta e abbinarla all’attività fisica che ti piace (ballo, basket o semplicemente la palestra sono ottime discipline da cui iniziare).

Una volta compreso questo, non ti resta che annotare le dritte che ti daremo in questo articolo. 

Il “segreto” è la combinazione di questi due elementi settati sulle tue abitudini quotidiane.

È molto importante far sì che la dieta e lo sport non siano una fonte di stress, ma un percorso sereno da svolgere con positività e voglia di rinascere.

Per prima cosa mangia pasti completi che prevedano colazione, pranzo e cena abbinati a eventuali spuntini a metà mattina o a metà pomeriggio funzionali ad evitare di mangiucchiare tra un pasto e l’altro. 

Per iniziare, la colazione deve essere completa con almeno i principali nutrienti come proteine, grassi, carboidrati, vitamine e fibre.

Ti consigliamo di evitare di consumare cibi confezionati tipo merendine ricche di zuccheri e calorie. Opta per un cereale + fonte proteica (latte o yogurt) e un frutto. Hai già dato un’occhiata alle nostre buonissime colazioni?

Piatto unico: buono e sano

Per perdere peso in poco tempo devi capire anche come comporre un piatto, altrimenti il rischio di mangiare troppo poco o male è dietro l’angolo.

Il piatto deve essere bilanciato nei macronutrienti, a partire dalla verdura.

Non la mangi? Inseriscila nei tuoi pasti. Se non fa parte della tua routine alimentare, da ora in poi dovrà diventare una delle protagoniste principali!

La verdura è un alleato molto potente per perdere peso: puoi mangiarla come spuntino e consumarla prima del piatto principale perché ti dà quel senso di sazietà che ti aiuta a non esagerare. 

Il piatto unico si compone di verdura, carboidrati e una fonte proteica, il tutto condito con un cucchiaio di olio che è una fonte buona di grassi. 

I biologi nutrizionisti di MI PIACE COSÍ ti offriranno non solo delle dritte utilissime per dimagrire, ma ti aiuteranno anche a comprendere le attività specifiche per te. 

 

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Ultimi Articoli

Quante credenze errate ci sono sull’alimentazione della donna in menopausa e su questa fase in genere? Con questo articolo oggi vogliamo cercare di sfatare la maggior parte delle nozioni errate che circolano sulla menopausa e individuare alcuni punti chiave per stare bene durante la menopausa

Per prima cosa non è vero che la menopausa è una condizione patologica. È una fase fisiologica, che talvolta presenta dei fastidi, ma per la quale si applicano delle piccole accortezze che valgono anche per le altre fasi della vita.

Un esempio? Avere una sana alimentazione (importante soprattutto se vuoi sapere come dimagrire in menopausa) e fare sport. Questo consiglio, questa indicazione di benessere, vale sempre, anche quando la menopausa è lontana. 

Sul versante dei cibi, un falso mito riguarda l’assunzione di calcio solo tramite formaggi e latte. In menopausa si ha molto bisogno di calcio per preservare la salute delle ossa, motivo per cui è importante assumerne di più. Buone fonti di calcio sono anche alcune verdure come broccoli e cavoli, pesce azzurro e piccoli pesci come alici, lattarini e sardine. 

È fisiologico ingrassare in menopausa?

Arriviamo a uno dei falsi miti più diffusi sulla menopausa: ingrassare è inevitabile. La menopausa non comporta necessariamente un aumento di peso e della circonferenza, non è il fatto scatenante di numeri spropositati sulla bilancia.

Naturalmente non essendoci più il dispendio energetico dovuto alle mestruazioni, ingrassare in menopausa è normale ma non è categorico.

Durante la menopausa bisogna essere più predisposte a fare qualche sacrificio in più rispetto a quando si ha venti o trent’anni.

Qualche rinuncia, diluita nel tempo, e un’attività motoria adeguata e costante, permettono di raggiungere e/o mantenere un peso corretto. In ogni caso non ci sono regole per tutte quando si parla di come dimagrire in menopausa.

Con il calo dei livelli di estrogeni e l’invecchiamento, accettare un cambiamento simile non è semplice. Tutto questo non deve far paura: la menopausa è solo una fase della vita in cui i comportamenti che ci hanno aiutato a restare in forma fino ad ora vanno un attimo rivisti. Si tratta di aggiustare il tiro con una nuova consapevolezza. 

Via libera alle endorfine per far fronte alla menopausa

Molti problemi della menopausa come vampate di calore, calo umorale e aumenti di peso, possono essere arginati con una strategia combinata che prevede sana alimentazione, niente fumo, e una vita fisicamente e mentalmente attiva.

Questo vuol dire che oltre a concentrarti sugli alimenti per capire come dimagrire in menopausa, ad essi devi anche affiancare uno sport piacevole, magari da fare in compagnia.

Fare delle passeggiate con un gruppo di amiche è liberatorio, oltre che scientificamente positivo. La produzione di endorfine che derivano dall’attività fisica aiuta a compensare il calo degli ormoni, e relative conseguenze, ed è anche meglio di un farmaco!

Inoltre l’attività fisica aiuta a prevenire molte patologie come malattie cardiovascolari, diabete e ipertensione. Dopo i 40 è quasi obbligatorio allenarsi, per migliorare l’umore con esercizi sia aerobici che di potenziamento muscolare. 

Con i biologi nutrizionisti qualificati di MI PIACE COSÍ potrai strutturare il tuo percorso di dimagrimento con efficacia e serenità.  

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Ultimi Articoli

Come volersi ancora più bene durante la menopausa? 

La menopausa si presenta intorno ai 50 anni, e la variabilità di manifestazione di questa condizione dipende da fattori genetici.

Lo sai che l’allungamento delle prospettive di vita fa sì che una donna trascorra oltre un terzo della propria vita in condizioni di post-menopausa? Questo dato è molto importante per indurre le donne a prestare la giusta cura all’alimentazione e allo stile di vita.

Infatti proprio in questa fase si verificano degli sconvolgimenti ormonali e metabolici che influiscono sulla qualità di vita della donna.

Niente paura però: è sufficiente seguire qualche accortezza e una dieta per la menopausa per stare bene.

Basta infatti porre maggiore attenzione a ciò che si mangia e all’attività fisica adeguata per vivere la menopausa come una seconda giovinezza in salute e serenità. 

Cosa fare se sei in menopausa 

Sovrappeso e obesità non sono condizioni favorevoli mai, a maggior ragione se si è in menopausa.

Per questo motivo è opportuno farsi aiutare da un biologo nutrizionista certificato per capire quale dieta per la menopausa è consigliabile seguire.

Tra i fattori da evitare, in generale e non solo quando si è in menopausa, c’è la sedentarietà, il fumo e l’alcol, importanti coefficienti di rischio per il benessere femminile. 

Partiamo da un piccolo consiglio di tipo nutrizionale: non eliminare di testa tua interi gruppi di alimenti a scapito di altri.

Non decidere di togliere i carboidrati, per esempio, optando invece per un regime alimentare basato per lo più sulle proteine. Ricordati che ogni gruppo alimentare ha un suo preciso ruolo all’interno della dieta, e ciò che devi mangiare è tutto nelle giuste quantità. 

In menopausa si può verificare carenza di calcio, che mette in pericolo le ossa, favorisce l’insorgere di dolori muscolari e scheletrici, può provocare crampi e debolezza. Bene, il consumo di formaggi non deve essere comunque eccessivo.

In questo caso consuma latte e yogurt parzialmente scremati, e scegli formaggi con meno grassi e sale. Anche pesci, broccoli e cavoli sono un’ottima fonte di calcio, così come le acque ricche di calcio. 

Provali, le tue ossa ti ringrazieranno! 

Cibi e attività fisica 

Non solo formaggi e yogurt! In una dieta per la menopausa ricordati di continuare a consumare frutta e ortaggi in abbondanza, di limitare i condimenti e il sale, che spesso è aggiunto a preparazioni già ricche di sodio. 

Anche in menopausa è consigliabile continuare ad adottare uno stile di vita dinamico, quindi pratica attività fisica in palestra o all’aperto, in base alle tue preferenze.

Puoi anche approfittare delle piccole azioni quotidiane per tenerti in forma, come fare lunghe camminate o utilizzare le scale piuttosto che l’ascensore. A beneficiare di tutto questo non sarà solo il peso, ma anche la tua struttura ossea e muscolare. 

Qualunque sia la tua esigenza, i coach di MI PIACE COSÍ sapranno guidarti al meglio per stare bene in ogni fase della tua vita.

Biologi nutrizionisti certificati capaci di fornirti un piano alimentare specifico per te, e la giusta carica per essere motivata e decisa nella tua perdita di peso per una vita più sana e felice. 

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Ultimi Articoli

“È inutile fare una dieta per perdere peso, tanto prima o poi si recupera tutto con gli interessi!”.

Sappiamo che anche tu hai, in parte, questa idea.

Dimagrire, per te, è come iniziare un percorso, raggiungere l’obiettivo prestabilito, e poi man mano scivolare nella condizione di partenza e ricominciare tutto da zero.

Niente di più errato: per prima cosa dimagrire non è inutile. Sottovalutare le conseguenze del peso eccessivo è molto pericoloso per la salute, ed è sbagliato per il tuo benessere.

Provare ad affrontare il problema, con consapevolezza e facendosi aiutare da un professionista, è l’occasione perfetta per sentirsi a proprio agio. 

Per rendere il calo di peso permanente non è necessario stare a dieta tutta la vita. In questo caso gioca un ruolo fondamentale cambiare le proprie abitudini alimentari e il proprio stile di vita, evitando di commettere gli errori fatti finora. 

Frutta e verdura, i compagni perfetti della tua dieta 

Una dieta per perdere peso non può non considerare alimenti importanti come la frutta e la verdura, che non vanno in alcun modo a sostituire carboidrati e proteine. Consumare quotidianamente più porzioni di frutta e verdura fresca è un ottimo inizio per la dieta, soprattutto perché ti saziano a lungo.

Un suggerimento molto utile è scegliere frutta e verdura come spuntino, quella pausa tra un pasto principale e l’altro che ti aiuta a non arrivare affamata al pranzo o alla cena.

Mele, fragole (in estate) o arance sono perfette come spuntino, anche finocchi crudi, gambi di sedano o carote sono croccanti e soddisfacenti come snack.

Ti piace la frutta secca? Anche questa può essere una buona idea di spuntino da integrare nella tua giornata. Tenendo sotto controllo le quantità, la frutta a guscio è un’opzione salutare. Noci, mandorle, nocciole, arachidi o pinoli e tanti altri hanno un sapore delicato e sono ricchissimi di vitamine, proteine e hanno anche un elevato potere energetico. 

Cereali integrali e legumi, che bontà!

Non solo frutta e verdura, in una dieta per perdere peso contano anche i cereali e i legumi, oltre ovviamente a carne e pesce.

Consumare regolarmente pane, pasta, riso e altri cereali non ti ostacolerà nella perdita di peso ma ti aiuterà a raggiungere quello che desideri.

Sì, esattamente: i carboidrati derivati dagli alimenti citati poco fa sono perfetti per il dimagrimento, a patto che non siano accompagnati da condimenti troppo grassi.

Scegli alimenti ricchi di fibre, magari integrali, per  un dimagrimento corretto basato su cibi buoni e salutari.

Infatti i cibi integrali hanno un potere saziante maggiore rispetto ai normali, e quindi aiutano ad attutire gli attacchi di fame.

I legumi come lenticchie, ceci, fagioli, soia, fave e così via sono invece una buona fonte di proteine, e sono molto ricchi di micronutrienti e vitamine.

Per la loro essenza benefica, donata dalla natura, sono essenziali da integrare in un regime alimentare controllato.

Nei menù di MI PIACE COSÍ trovi tutto quello di cui hai bisogno e oltre. Hai un team di biologi nutrizionisti specializzati nella perdita di peso salutare ed equilibrata, pronti a darti la giusta carica quando ne hai bisogno.

I nostri pasti possiedono tutti i macronutrienti e i micronutrienti necessari per mangiare con gusto, dimagrire e stare bene. Non ti resta che provarli. 

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Ultimi Articoli