TOP

ritenzione idrica dieta

Dieta per la ritenzione idrica: quali alimenti aiutano a combatterla

Lo sai che l’acqua costituisce la maggior parte del nostro peso? L’acqua è distribuita ovunque nel corpo umano: non solo nel sangue ma anche nei muscoli, negli organi e perfino nelle ossa.

Ad essere pieni di acqua sono gli spazi extracellulari e intracellulari.

In alcuni casi l’acqua corporea aumenta esponenzialmente e si concentra in alcune parti del corpo, soprattutto sotto il tessuto adiposo.

Se pensi di avere la ritenzione idrica e il problema è “solo” estetico, un primo piano di attacco riguarda proprio la dieta per ritenzione idrica, in cui l’assunzione di alimenti giusti è già uno step iniziale per sconfiggere l’inestetismo. 

Ritenzione idrica e cellulite: le cause del fenomeno 

Considerando la ritenzione idrica solo come inestetismo, essa si manifesta più spesso nelle persone che hanno una difficoltà di circolazione del sangue e/o linfatica, episodio che è comunque normale e non deve spaventare.

Questo significa che il ritorno venoso degli arti inferiori non è ottimale, di conseguenza bisogna intervenire. La genetica gioca il suo ruolo nella presenza o meno della ritenzione idrica, e le persone più predisposte ad averla sono le donne, chi ha irregolarità ormonali e i soggetti sedentari.

Nelle donne in età adulta, in terza età o in sovrappeso, le gambe sono spesso vittime di ritenzione idrica e cellulite. La ritenzione idrica è visibile con l’effetto a buccia d’arancia. Quando diventa più evidente, una dieta per la ritenzione idrica è una perfetta mossa per iniziare ad eliminarla. 

I piccoli cambiamenti da fare nella tua dieta

Cosa mangiare quando si sta seguendo una dieta per la ritenzione idrica? Inizia col ridurre il sodio, non drasticamente, ma bilanciandolo in maniera equilibrata nel tuo regime alimentare. In una giornata si possono mangiare 4-5 grammi di sale, quindi orientati su questa quantità. 

Il fattore diuretico per eccellenza quando si parla di ritenzione idrica è proprio lei, l’acqua! Non bere non fa aumentare la presenza di liquidi, anzi aiuta a drenare la ritenzione e i liquidi in eccesso. Normalmente si dovrebbe assumere intorno al 3-4% del peso corporeo in acqua, che equivale mediamente a 1,5/2 litri di acqua al giorno (almeno 6 – 8 bicchieri) anche durante i pasti.

Il trucco per bere tanta acqua è bere frequentemente e in piccole quantità, o contando il numero di bicchieri nell’arco della giornata (se ne bevi uno o due in più non succede nulla), o dotandosi di borracce da portare ovunque e da riempire appena vuote. 

Una dieta ben bilanciata ed equilibrata ti permette non solo di perdere peso ma anche di sconfiggere la ritenzione idrica. Contatta uno dei nostri biologi nutrizionisti qualificati per saperne di più. 

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Ultimi Articoli

close

Sei interessato a ricevere informazioni sul programma Mi piace così?

Lasciaci la tua email

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Post a Comment