TOP
camminata in spiaggia

Camminate in spiaggia per dimagrire

CAMMINATE IN SPIAGGIA: SCOPRIAMO INSIEME I BENEFICI

E’ arrivata, ecco l’estate!

Sole, mare e temperature calde sono solo alcuni dei lati positivi di questa stagione. C’è un passatempo in particolare che si sposa bene con questo periodo dell’anno, salutare e che piace a tutti: le camminate in spiaggia.

Vediamo insieme come trarre da questa attività il massimo beneficio!

QUANTO BRUCIAMO CON LE CAMMINATE IN SPIAGGIA?

 Le camminate in spiaggia hanno numerosi benefici sulla salute, specialmente per chi ha il desiderio di perdere peso e grasso corporeo. Camminando sulla sabbia, infatti, possiamo arrivare a bruciare fino al 50% di calorie in più rispetto al farlo su una superficie solida e lineare come quella dell’asfalto del marciapiede o del terreno pianeggiante di un parco. Inoltre, sapevi che in base al tuo peso corporeo, alla velocità dell’andatura ed al tratto di spiaggia in cui decidi di camminare, puoi arrivare a bruciare anche 500 o più calorie in una sola ora di camminate in spiaggia? Ottimo per chi deve dimagrire!

Se cammini sul bagnasciuga, dove la sabbia è bagnata e più dura, è relativamente semplice e meno impegnativo. Ma farlo più lontano dalla riva, su sabbia più secca e morbida, diventa più faticoso ed il dispendio calorico sarà più alto!

Infine, camminare dentro l’acqua, ad esempio ad altezza ginocchia o bacino, è l’attività più faticosa e dispendiosa di tutte.

Le camminate in spiaggia avranno un effetto molto importante anche sul sistema cardiovascolare, che ne gioverà particolarmente. Numerosi studi hanno dimostrato nel corso degli anni quanto camminare quotidianamente sia associato ad un maggiore stato di salute e minor incidenza di patologie gravi.

 

I BENEFICI DELLE CAMMINATE IN SPIAGGIA

Un vantaggio aggiuntivo delle camminate in spiaggia è correlato al farlo a piedi scalzi, essendo un movimento benefico e riabilitante per tutto l’arco plantare ed i muscoli delle gambe. Inoltre, favorisce il micro-circolo.

Ti consiglio di camminare mantenendo una postura dritta con lo sguardo alto, appoggiando il piede partendo dal tallone, per poi spingere sulla punta delle dita. Così andrai a contrarre ed allungare ad ogni passo i muscoli dei polpacci.

In questo modo, la gamba lavorerà in modo attivo e fisiologico, aumentando la circolazione del sangue negli arti inferiori. Questo favorisce l’apporto di ossigeno e nutrienti, che avrà un effetto positivo e rigenerante anche sulla salute di caviglie e ginocchia.

Nel caso decidessi di camminare sul bagnasciuga, dove la superficie è solitamente inclinata da un lato, ti ritroverai sicuramente con la gamba più vicina all’acqua che si piega meno di quella che si trova più distante; il risultato è dunque un movimento asimmetrico.

Per evitarlo, ti consiglio di fare la camminata in spiaggia un tratto di andata ed un tratto di ritorno di uguale distanza. In modo puoi ovviare all’asimmetria del camminare solo in una direzione. Ti consiglio anche di non correre mai, specialmente senza esperienza ed un riscaldamento adeguato, su superfici di questo tipo.

 

ALTRI ASPETTI SALUTARI IMPORTANTI

Gli aspetti positivi non finiscono qui!

Le camminate in spiaggia nelle giornate di sole, specialmente se in costume con gran parte del corpo esposto direttamente, fanno si che la nostra pelle riceva in maniera diretta i raggi solari. Di conseguenza il nostro corpo potrà produrre la necessaria vitamina D, uno dei micronutrienti più importanti per il corretto funzionamento del nostro organismo.

È stato anche dimostrato in letteratura scientifica come camminare sotto al sole e di fronte al mare abbia un effetto importante sul miglioramento dell’umore e la salute mentale in generale.

In aggiunta, il vento marino e la temperatura più alta doneranno un aspetto più tonico e una pelle più lucente.

 

ACCORTEZZE DA TENERE BENE A MENTE!

Attenzione però ad alcuni rischi da non sottovalutare.

Fai attenzione alle conchiglie rotte, a piccoli animali e altri oggetti appuntiti che potresti incontrare camminando a piedi scalzi, specialmente sul bagnasciuga.

Ma soprattutto: segui il buon senso! Non camminare sotto al sole nelle ore più calde, usa una buona protezione solare (alta e di qualità) e mantieni sempre un corretto livello di idratazione, incrementando l’apporto di acqua prima, durante e dopo le camminate in spiaggia.

Con queste ultime raccomandazioni ti saluto e ti auguro un’estate piena di divertimento, sole, mare…e camminate in spiaggia!

close

Sei interessato a ricevere informazioni sul programma Mi piace così?

Lasciaci la tua email

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Post a Comment