TOP

Stretching: una buona abitudine da adottare per sentirsi meglio

Fare stretching ogni mattina è una buona abitudine da adottare per sentirsi meglio fisicamente e mentalmente, ma anche per iniziare la giornata con il piede giusto.

Diamo un’occhiata a questa buona pratica urgentemente necessaria.

Poche persone pensano allo stretching al di fuori di una sessione sportiva. Tuttavia, è un’azione che porta molti benefici al corpo!

Uno dei momenti migliori per fare stretching è la mattina, quando ci si sveglia: questo riflesso aiuta il corpo ad affrontare meglio la giornata e a sentirsi meglio ogni giorno.

Perché si dovrebbe fare stretching al mattino?

Se questo gesto deve diventare sistematico, è perché prendersi il tempo di allungare il corpo appena svegli, lo prepara agli sforzi della giornata.

Durante la notte, il corpo è a riposo per molte ore. Lo stretching al mattino permette di svegliarsi senza problemi e di guadagnare energia.

Facendo stretching più o meno lentamente, il tuo corpo capisce che deve prepararsi per la giornata. Sarà rilassato ed energizzato, pronto a muoversi, stare in piedi e portare carichi pesanti.

I muscoli, le articolazioni e il tessuto muscolare sono resi più elastici e ci si sveglia meglio, come descritto sopra.

Fa bene al morale, prendersi il tempo di fare stretching è prendersi cura di se stessi. Ti permette di iniziare la giornata ben sveglio e con il corpo in movimento.

Quali sono i movimenti da fare per fare stretching al mattino?

Per essere completo, lo stretching dovrebbe essere fatto dalla testa ai piedi:

  • Colonna vertebrale e schiena
  • Collo e nuca
  • braccia, polsi e dita
  • Gambe, piedi e dita dei piedi

 

Ricordati di inspirare ed espirare lentamente durante tutto il tratto. Rilassa tutti gli arti, abbassa le spalle, il collo, le mani…

Iniziate con la parte superiore del corpo, la sede di tutte le tensioni dove si accumulano stress e fatica.

Ecco alcuni esercizi per allungare la parte superiore del corpo, siete in piedi con i piedi ben saldi a terra e leggermente divaricati.

  • Iniziate ad allungare la spina dorsale tirando le braccia verso il soffitto, come se voleste toccare il cielo.
  • Poi riportateli davanti a voi e tirateli come se steste cercando di spingere contro un muro immaginario.
  • Stendeteli per formare una T con il vostro corpo, e tirateli di lato e indietro il più possibile.
  • Non dimenticare di allungare anche le dita!
  • Gira delicatamente la testa avanti e indietro per allungare lentamente il collo, con il mento parallelo alla spalla, guardando dietro di te ma senza forzare.
  • Scendete molto delicatamente, senza forzare, srotolando la spina dorsale fino a toccare i polpacci o le dita dei piedi. Poi muoviti lentamente verso l’alto, srotolando prima il bacino e poi ogni vertebra della colonna vertebrale, finendo con le spalle, il collo e la testa.
  • Qualsiasi movimento tu faccia, se senti arrivare il dolore, non forzarlo mai, ascolta il tuo corpo.

Poi passa alla parte inferiore del corpo:

  • Sul pavimento, allungate le gambe davanti a voi, poi i piedi, poi le dita dei piedi.
  • Allunga i muscoli delle cosce raggiungendo prima i polpacci, poi le caviglie e infine i piedi.
  • Stai in piedi con i piedi divaricati all’altezza del bacino, metti le mani sui fianchi e girati da un lato e poi dall’altro. Il collo e la testa seguono il movimento del bacino.

Con queste buone abitudini, potete iniziare la giornata con il piede giusto. Tuttavia, se non avete tempo di fare tutti questi esercizi ogni mattina, fatene solo uno o due, allungando la parte o le parti del corpo dove sentite più tensione, sempre facendolo molto delicatamente.

È meglio fare pochi tratti che non farne affatto!

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Ultimi Articoli

close

Sei interessato a ricevere informazioni sul programma Mi piace così?

Lasciaci la tua email

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Post a Comment